Sgominata banda spaccio multietnica

Avvenivano anche all'interno di alcune chiese di Terni, per non dare nell'occhio, gli incontri organizzativi (senza che ci fosse comunque un effettivo passaggio di droga) tra i presunti componenti di una banda di spacciatori italiani e stranieri, sgominata dalla squadra mobile della questura di Terni. L'operazione 'Montana', che ha visto l'impiego di oltre 150 agenti, ha portato all'esecuzione di 14 ordinanze di custodia cautelare, sette in carcere ed altrettante agli arresti domiciliari, con nove perquisizioni tra la città umbra e Roma. Secondo gli investigatori è stata completamente disarticolata una rete criminale multietnica, formata da italiani, albanesi, tunisini e peruviani, che aveva messo in piedi un giro di affari tra i 100 e i 150 mila euro mensili attraverso lo spaccio di cocaina, eroina, hascisc, marijuana e droghe sintetiche sul mercato ternano, in particolare nel centro cittadino e nei luoghi di aggregazione giovanile.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Messaggero
  2. Il Messaggero
  3. Il Messaggero
  4. Comune Terni

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Casperia

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...